FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Terrorismo, fermato a Napoli gambiano legato allʼIsis: "Io sono un soldato di Dio"

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il 34enne Sillah Osman avrebbe partecipato a un duro addestramento in una zona desertica della Libia

Un cittadino gambiano di 34 anni accusato di essere legato all'Isis, Sillah Osman, è stato fermato a Napoli nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il gambiano avrebbe partecipato a un duro addestramento in una zona desertica della Libia e stava progettando un attentato in Spagna o in Francia.

Sillah Osman doveva compiere un attacco terroristico in Spagna o in Francia, insieme con il giovane di 21 anni Alagie Touray, fermato lo scorso 20 aprile davanti alla moschea di Licola, nel Napoletano, nel corso di un blitz interforze del Ros e della Digos. Sarebbe arrivato in Italia lungo le rotte degli immigrati dopo aver praticato un duro addestramento militare in Libia e nel Nord Africa.

Touray girò e pubblicò su Telegram un video nel quale giurava fedeltà all'Isis e al califfo Al Baghdadi. Dalle indagini emerse che, sempre via Telegram, aveva ricevuto l'ordine di lanciarsi sulla folla con un'auto, come avvenuto a Nizza.

Terrorismo, fermato a Napoli gambiano legato allʼIsis

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali