FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Striscione contro Salvini a Salerno, la Procura apre unʼinchiesta

Il drappo, recante la scritta "Questa Lega è una vergogna", era stato fatto rimuovere dagli agenti della Digos

Striscione contro Salvini a Salerno, la Procura apre un'inchiesta

La Procura di Salerno ha aperto un'inchiesta per lo striscione contro la Lega di Matteo Salvini esposto su un balcone di un'abitazione il 7 maggio, quando il ministro dell'Interno ha fatto tappa in Campania per un tour elettorale. Un atto dovuto da parte dei magistrati, i quali hanno dato seguito alla denuncia della Digos, impegnata in un'indagine per turbativa elettorale.

Nel mirino degli inquirenti sarebbero finiti i due giovani che hanno chiesto ospitalità alla proprietaria dell'abitazione per esporre lo striscione recante la scritta: "Questa Lega è una vergogna". Il tutto a pochi metri di distanza da piazza Portanova, location che ha ospitato il comizio di Matteo Salvini.

Il drappo era stato fatto rimuovere dagli agenti della Digos. Gli investigatori sono al lavoro anche per approfondire la posizione di dodici persone che hanno preso parte alla contromanifestazione organizzata in occasione del comizio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali