FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Terremoto di magnitudo 4 a Ischia, crolli a Casamicciola: due morti, due dispersi

Le vittime sono due donne. Estratto vivo il più piccolo dei tre fratellini

Un terremoto di magnitudo 4.0 ha colpito lunedì sera l'isola di Ischia. Alcune case sono crollate a Casamicciola, travolgendo diverse famiglie. Una donna è morta colpita dai calcinacci di una chiesa, un'altra è stata trovata sotto le macerie della sua abitazione. Un bambino di sette mesi è stato estratto vivo dopo sette ore e sta bene, mentre si lavora ancora per trarre in salvo i suoi fratelli di 8 e 11 anni. Due uomini e due donne sono stati trovati vivi sotto le case crollate. I feriti accertati sono 39.

Vigili del fuoco in contatto con uno dei bimbi sotto le macerie - A Casamicciola per estrarre dalle macerie gli ultimi due dispersi stanno lavorando "squadre specializzate in questo tipo di intervento che stanno penetrando il solaio crollato". Lo ha spiegato Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei vigili del fuoco. "Si sta svolgendo un lavoro molto complesso - ha detto - i solai si sono compattati e pezzo a pezzo stiamo smontando la struttura aprendo il varco giusto". Si sottolinea anche che "si è sempre in contatto con uno dei due bambini sotto le macerie".

Magnitudo rivista "al rialzo" - La scossa è avvenuta alle 20.57 ad una profondità di 5 chilometri. Sia la profondità che la magnitudo sono stati rettificati in un momento successivo dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che all'inizio aveva parlato di una scossa di magnitudo 3.6, ad una profondità di dieci chilometri. Dall'Istituto hanno spiegato che il primo valore è stato calcolato in modo automatico, come sempre, mentre il nuovo valore di 4 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. I comuni più vicini all'epicentro sono Forio, Serrara Fontana, Lacco Ameno, Barano d'Ischia e Casamicciola Terme.

A Casamicciola i danni maggiori - A Casamicciola la situazione è subito apparsa drammatica. In piazza Maio una palazzina abitata è crollata. La chiesa del Purgatorio è andata distrutta, numerosi alberghi sono rimasti isolati. E proprio qui c'è stato il maggior numero di feriti, i dispersi e le due vittime.

Inizialmente si è parlato di sette persone rimaste sepolte per il crollo di un'abitazione sempre in una strada di Casamicciola: poco dopo mezzanotte la notizia di un uomo e una donna estratti vivi dalla macerie e di tre bambini individuati, uno dei quali, di sette mesi, tratto in salvo nella notte. Salvata anche una donna anziana, data in un primo momento tra i dispersi e poi invece risultata ferita. Secondo un bilancio di polizia e carabinieri i feriti sarebbero 39, uno dei quali in condizioni più gravi.

Tanta paura, gente per strada - Nelle case sono caduti oggetti, hanno sussultato i mobili, nei negozi la merce è caduta dagli scaffali e un blackout ha piombato nel buio diverse zone dell'isola. La gente si è riversata in strada: paura, scene di panico. Centinaia di telefonate ai Vigili del fuoco, che hanno avviato immediatamente le verifiche, insieme ai team della Protezione civile. Anche le squadre dei pompieri impegnate sul fronte degli incendi sono state dirottate in alcune aree dell'isola per accertare danni e prestare soccorso. Da Napoli, in nottata, altre squadre sono arrivate sull'isola a bordo di traghetti.

Terremoto a Ischia, crolli e danni

Evacuato l'ospedale di Lacco Ameno - Danni anche a Lacco Ameno, dove l'ospedale Rizzoli è stato evacuato per la presenza di numerose crepe nel palazzo. Solo 5 degenti intubati resteranno nella struttura. Ne dà notizia il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, che ha chiesto l'intervento della Protezione Civile.

Scattato il piano di emergenza sanitario - È scattato il piano di emergenza sanitario per i soccorsi alla popolazione di Ischia: già disposta unità di crisi del Cardarelli per eventuali necessità di trasporto in eliambulanza. Sui luoghi interessati dai crolli sono al lavoro squadre di volontari della protezione civile regionale.


 

Una scossa principale e 14 repliche - Secondo quanto riferito dal capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, l'evento sismico è stato caratterizzato da una scossa principale di magnitudo 4, alle 20.57, seguita da 14 repliche minori.




Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali