FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, si è ripetuto il miracolo di San Gennaro: sciolto il sangue

Sabato e domenica mattina era rimasto solido. Sono tre le date nelle quali i napoletani si riuniscono in preghiera per il loro patrono

san gennaro, no miracolo 1 maggio
Ansa

Si è rinnovato il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro a Napoli. Ai fedeli riuniti in Duomo è stata mostrata l'ampolla con il sangue del santo che si è sciolto. Sia sabato che nella mattinata di domenica, infatti, il sangue era rimasto solido mentre erano continuate le preghiere e le celebrazioni eucaristiche.

Sono tre le date nelle quali i napoletani si riuniscono in preghiera per invocare lo scioglimento del sangue: il 19 settembre, giorno del santo patrono, il 16 dicembre (in ricordo dell'intervento con cui si attribuì a San Gennaro il miracolo che bloccò l'eruzione dl Vesuvio nel Seicento) e il primo sabato di maggio. Il 16 dicembre scorso il prodigio non si era ripetuto.

 

Sindaco de Magistris: "San Gennaro è sempre con noi" "Il popolo napoletano tira un sospiro di sollievo, San Gennaro è sempre con noi, ma ci aspetta un periodo molto duro che ci deve vedere uniti da sentimenti di profonda fratellanza". Lo afferma il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando l'avvenuta liquefazione al secondo giorno di preghiere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali