FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, nuotatore 17enne muore mentre si allena in piscina

Il giovane, tesserato per la società Acquachiara Ati 2000, ha accusato un malore: inutile ogni tentativo di soccorso

Napoli, nuotatore 17enne muore mentre si allena in piscina

Tragedia in una piscina di Caivano, nel Napoletano. Un ragazzo di 17 anni è morto mentre si stava allenando nel centro sportivo Delphinia. Il giovane, tesserato per la società Acquachiara Ati 2000 di Napoli, ha accusato un malore. E' stato immediatamente soccorso, ma è deceduto malgrado un lungo tentativo di rianimazione. Disposto il trasporto della salma nel Secondo Policlinico di Napoli per accertare le cause del decesso.

"Una terribile tragedia ha sconvolto il Mondo Acquachiara - è scritto nella nota della società - : M.R., 17enne nuotatore biancazzurro, è morto durante un allenamento nella piscina di Caivano. Soccorso immediatamente da Tommaso Cerbone, il suo allenatore, M. è stato sottoposto a tutti gli interventi necessari. Gli è stato anche applicato il defibrillatore, ma non c'è stato nulla da fare. Tutto il mondo Acquachiara si stringe attorno alla famiglia". "E' una tragedia immane", è stato il commento dell'olimpionico Franco Porzio, fondatore e "anima" dell'Acquachiara.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali