FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caserta, colpo di pistola sparato da unʼauto: ferita alla mano una bimba 3 anni, fermato un 32enne

Lʼuomo è accusato di tentato omicidio. Si cercano i complici

Una bimba di 3 anni è stata ferita da un colpo di pistola alla mano sinistra mentre si trovava con i propri genitori in un'auto in transito, nei pressi del cimitero di Capua, nel Casertano. E' successo alle 4 di domenica notte. La piccola, precisano i carabinieri, non è in pericolo di vita. I carabinieri hanno fermato un 32enne: è accusato di tentato omicidio. Sarebbe stato lui a sparare da una Fiat Panda di colore rosso, allontanatasi subito.


I carabinieri di Caserta hanno interrogato a lungo i genitori della bambina, sul cui passato sono in corso accertamenti, per chiarire cosa ci facessero a quell'ora e in quel luogo. Tutta da chiarire anche la dinamica, così come i dettagli del racconto. Secondo gli inquirenti è probabile che il colpo di pistola non sia stato sparato a caso ma con la volontà di colpire un bersaglio che certamente non era la bimba, seduta sui sedili posteriori. La piccola è stata sottoposta a un'operazione per l'estrazione del proiettile dalla mano.

Il 32enne finito in manette, Biagio Capasso di Bellona (Caserta), è stato fermato in serata. Le indagini proseguono ora per verificare se Capasso abbia agito da solo o se invece ci fossero complici.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali