FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vibo Valentia, reddito di cittadinanza a esponenti dei clan: 23 denunciati

Scoperti altri "furbetti" che approfittavano del sussidio senza averne diritto: il gip ha disposto il sequestro preventivo del denaro indebitamente percepito con false dichiarazioni

guardia di finanza gdf generica fiamme gialle
lapresse

Incassavano il reddito di cittadinanza, ma non possedevano i requisiti perché sottoposti a misure cautelari per reati come associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, rapina, violazione di norme in materia di armi, sostanze stupefacenti e atti persecutori. A 23 soggetti, residenti in provincia di Vibo Valentia, è stato notificato un decreto di sequestro preventivo di beni, emesso dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, per 80.672 euro.

La Procura della Repubblica calabrese ha chiesto e ottenuto dal gip l'emissione del sequestro dopo l'indagine su 23 soggetti coinvolti, che hanno percepito il sussidio rendendo false dichiarazioni all'atto della richiesta.

 

In particolare, i beneficiari, all'atto di presentazione della domanda o durante l'erogazine del beneficio, avevano omesso di comunicare di essere sottoposti a misura cautelare personale, anche a seguito di convalida dell'arresto o del fermo. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali