FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vibo Valentia, encomio a un carabiniere che evitò il suicidio di un giovane

Il 30enne era sul tetto di casa sua e minacciava di buttarsi, quando è intervenuto il tenente colonnello Luca Romano a salvarlo

Vibo Valentia, encomio a un carabiniere che evitò il suicidio di un giovane

Il 6 dicembre scorso aveva evitato che un giovane si lanciasse dal tetto di casa sua a Paravati di Mileto. Per questo il tenente colonnello dei carabinieri Luca Roma, comandante del reparto operativo del Comando provinciale di Vibo Valentia, ha ricevuto un'onorificenza dal Comune di Mileto. L'ufficiale riuscì a mettersi in contatto con il giovane, salì sul tetto e iniziò a parlare con lui attraverso una botola, convincendolo a desistere.

La mediazione durò circa due ore e mezzo, al termine delle quali il 30enne rientrò nella sua casa. E così, il Comune di Mileto ha deliberato di conferire all'ufficiale un encomio solenne per il coraggio dimostrato. La delibera, firmata dal commissario Sergio Raimondo, e trasmessa anche al prefetto di Vibo Valentia Giuseppe Gualtieri, è stata motivata dal fatto che Romano "in spregio al pericolo, nell'espletamento del proprio servizio" ha agito "con esemplare altruismo e profondo senso del dovere". E' stato premiato il suo "tempestivo quanto coraggioso intervento" che riuscì "a far desistere il cittadino dall'intento suicida".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali