FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vibo Valentia, assenteismo in azienda sanitaria: 20 indagati | "Medici e infermieri timbravano e andavano a casa"

Sono tutti dipendenti del distretto di Serra San Bruno. Lʼaccusa è truffa aggravata

Vibo Valentia, assenteismo in azienda sanitaria: 20 indagati | "Medici e infermieri timbravano e andavano a casa"

Dipendenti pubblici presunti "furbetti del cartellino" a Serra San Bruno (Vibo Valentia). I carabinieri del posto hanno notificato un provvedimento di conclusione delle indagini a 20 impiegati dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia - Distretto di Serra San Bruno con l'accusa di assenteismo negli uffici pubblici.

Il provvedimento prende in esame un periodo compreso tra i mesi di gennaio e aprile 2018. Tutti i dipendenti sono indagati per truffa aggravata continuata e false attestazioni di prestazioni lavorative.

A casa in orario lavoro, tra i denunciati medici e infermieri - Si allontanavano durante l'orario di lavoro per andare a casa o per fare la spesa senza timbrare il cartellino, e, in qualche caso, anche durante le ore di straordinario. Venti tra medici, infermieri, assistenti e collaboratori a vario titolo in servizio nel distretto di Serra San Bruno sono stati denunciati dai carabinieri per truffa aggravata e false attestazioni o certificazioni di orari lavorativi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali