FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Locri, avvocato ucciso in un agguato | Confessa lo zio: delitto per dissidi di vicinato

Francesco Filippone, 35 anni, è stato aggredito sotto la sua abitazione nella cittadina calabrese

Locri, avvocato ucciso in un agguato | Confessa lo zio: delitto per dissidi di vicinato

E' morto vittima di un agguato a colpi di pistola un avvocato penalista di Locri (Reggio Calabria). Si tratta di Francesco Filippone, 35 anni, aggredito sotto la sua abitazione nella cittadina calabrese. Per l'omicidio carabinieri e polizia hanno fermato il 68enne Antonio Sgrò, zio del legale, che ha confessato il delitto: alla base dissidi di vicinato. La pistola utilizzata per l'omicidio era detenuta legalmente.

Lite per questioni di vicinato - Sgrò si è di fatto consegnato ai carabinieri, giunti sul posto insieme alla polizia. All'origine del gesto vi sarebbero stati dissidi che andavano avanti da tempo legati a questioni di vicinato. Zio e nipote, infatti, vivevano sullo stesso pianerottolo nel palazzo davanti al quale è stato commesso l'omicidio. Al culmine dell'ennesima lite, Sgrò ha preso la pistola ed ha sparato almeno sei-sette colpi calibro 7.65 contro il nipote. Filippone era sposato.

Sindaco di Locri: "Tragedia che sconvolge tutta la città" - "Una tragedia che sconvolge la città intera. Una vicenda familiare, a quanto pare, che provoca dolore e sconforto", ha commentato il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, dopo l'omicidio.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali