FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cosenza, partecipò a corsi sanitari rivelatisi finti: un giovane si suicida

Sei persone sono state arrestate. "Il giovane, disoccupato da anni, è stato sopraffatto dalla disperazione", ha spiegato il comandante dei Nas di Napoli

Un giovane che aveva preso parte ai corsi per operatore sanitario poi rivelatisi finti, e per i quali i carabinieri del Nas di Cosenza hanno arrestato sei persone, si è suicidato quando si è reso conto di essere stato vittima di una truffa. Lo ha rivelato il colonnello Vincenzo Maresca, comandante dei Nas di Napoli. "Il giovane, disoccupato da anni, è stato sopraffatto dalla disperazione", ha spiegato il militare.

"La misura della custodia cautelare in carcere per le persone coinvolte nell'operazione - ha aggiunto il colonnello Maresca - può sembrare forte, ma noi la riteniamo giusta. Il caso del suicidio del giovane allievo dei corsi è emblematico della gravità dei fatti. Stiamo parlando di una persona che, venuta a conoscenza dell'illiceità dell'iniziativa cui aveva partecipato, sborsando 2.500 euro, si è reso conto di non poter utilizzare il titolo professionale che aveva acquisito".

 

Ipotesi di istigazione al suidicio - Sulla vicenda è intervenuto anche il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla: "Le indagini sono ancora in corso. Stiamo verificando anche l'ipotesi di un'istigazione al suicidio. La morte del giovane risale ad un'epoca antecedente l'avvio delle indagini. Stiamo approfondendo e verificando tutto". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali