FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimbo strangolato a Cassino, parla la compagna del padre: “Mi ha chiesto di confermare il suo alibi”

A “Pomeriggio Cinque” lʼintervista ad Anna la seconda donna di Nicola, il papà di Gabriel

Emergono nuovi particolari sulla morte di Gabriel. Dopo la madre del bimbo di due anni di Cassino, morto probabilmente per strangolamento, è stato arrestato anche Nicola Feroleto, il padre del piccolo. L’uomo, che ha una relazione con Donatella la donna incriminata, da 15 anni vive con Anna che aveva accettato la relazione di Nicola con l'altra compagna. “Quando scoprì che Donatella era incinta le chiese di abortire”, racconta Anna a "Pomeriggio Cinque".

Del giorno del delitto la donna spiega: "Nicola mi ha chiamata dalla caserma per chiedermi di confermare il suo alibi e dire alle forze dell’ordine che all’ora della morte di Gabriel si trovava con me". "Io non l'ho fatto - spiega Anna all'inviata della trasmissione - ho detto la verità", e conclude: "Mi fa schifo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali