FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimbo morto cadendo dal carro di Carnevale, il padre: "Il mio piccolo Power Ranger ora gioca con gli angeli"

"Eccolo prima della tragedia, adesso è tra le braccia della Santa Madre Celeste", ha scritto lʼuomo su Facebook postando unʼimmagine del piccolo

Bimbo morto cadendo dal carro di Carnevale, il padre: "Il mio piccolo Power Ranger ora gioca con gli angeli"

Una foto di Gianlorenzo Manchisi, il bimbo di due anni e mezzo caduto martedì da un carro di Carnevale a Bologna e deceduto mercoledì all’ospedale Maggiore, scattata poco prima della tragedia. A postarla è il papà del piccolo, che su Facebook scrive: "Eccolo prima della tragedia. Sei e sarai quell'angelo che io e mamma abbiamo cercato, ricciolo castano cuore di mamma e papà. Il mio piccolo Power Ranger rosso è tra le braccia della Santa Madre Celeste e gioca insieme agli angeli".

Proseguono intanto le indagini per ricostruire la dinamica della tragedia e per accertare le eventuali responsabilità degli organizzatori. Sul caso è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo. La Procura della Repubblica di Bologna ha incaricato la Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo dei carabinieri di svolgere i rilievi tecnici sul carro sequestrato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali