FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimbo morto a Milano, la testimonianza degli zii: “Siamo scioccati, non crediamo a ciò che è successo”

Segni di violenze pregresse sul corpo del bambino. Gli aggiornamenti in diretta a "Mattino Cinque" dallʼabitazione della famiglia

“Non crediamo a quello che è successo, siamo ancora scioccati”. A parlare a "Mattino Cinque" sono il fratello e la sorella di Aliza H., il 25enne residente in via Ricciarelli a Milano, reo confesso della morte del figlio di due anni. Sul corpo del bambino, secondo le prime indiscrezioni, c’erano i segni di violenze pregresse.

Proprio per questo gli zii non credono ancora all’infanticidio commesso dal fratello. Un delitto commesso dopo aver assunto sostanze stupefacenti, hashish in particolare. “Ogni tanto si drogava” dice la sorella di Aliza. Ma è il fratello a sembrare ancora più sotto shock: “È una brava persona, non so neanche cosa pensare, ogni tanto lo vedevo per un caffè al bar, non posso credere a ciò che ha fatto”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali