FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tragedia familiare a Potenza, ex vigile urbano uccide il figlio e si toglie la vita

Lʼallarme lanciato da un altro figlio, che ha avvertito gli spari. Dopo la morte della moglie, lʼuomo era caduto in uno stato di crisi

Tragedia familiare a Potenza, ex vigile urbano uccide il figlio e si toglie la vita

Un vigile urbano di 67 anni in pensione, Giovanni Tramutola, ha ucciso a Potenza con un colpo di pistola il figlio Giuseppe e poi si è suicidato. La tragedia è avvenuta nella casa di famiglia al rione Betlemme, a poca distanza dal carcere del capoluogo lucano. L'allarme è stato lanciato da un altro figlio, che intorno alle ore 6:30 ha avvertito i spari. Il cadavere è stato trovato all'interno di un'automobile nel cortile dell'abitazione.

La polizia ha interrogato alcuni parenti e amici per comprendere il motivo che ha scatenato il folle gesto. Tutti si sono detti "increduli e disperati" per il folle gesto compiuto da Tramutola. La vittima è morta all'istante, mentre il padre è deceduto durante il trasporto all'ospedale. Gli investigatori sono al lavoro chiarire se di recente tra padre e figlio vi fossero stati litigi o dissapori. La pistola utilizzata per il delitto era registrata regolarmente.

La morte della moglie, circa un anno fa, aveva fatto cadere Giovanni Tramutola in uno stato di crisi Giovanni Tramutola. E' questa una delle principali ipotesi su cui sono al lavoro gli investigatori, secondo i quali il pensionato non avrebbe lasciato biglietti o altro tipo di comunicazione in cui annunciava le sue volontà. Una circostanza, questa, che induce a propendere per la tesi di un gesto di impeto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali