FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bari, studentessa picchiata dallʼex fidanzato mostra sui social il volto tumefatto

"Ho finito il mio compito”, scrive la 24enne su Instagram rivolgendosi al suo aggressore, “la polizia si occuperà ora del tuo caso"

Due frasi laconiche a didascalia della foto col volto tumefatto consegnano ai social media il suo dramma. Megane Deutou, studentessa dell'università di Bari, è stata picchiata brutalmente dal suo ex fidanzato, uno studente barese di 24 anni. "Ho finito il mio compito”, scrive Megane, “la polizia si occuperà ora del tuo caso". Lui avrebbe sfogato su di lei la sua rabbia per la loro relazione sentimentale finita.

Mercoledì scorso, durante un incontro, l'avrebbe presa per i capelli e sbattuta con forza contro la portiera dell'auto. Ma lei ha avuto la forza di denunciare, sostenuta anche da diverse associazioni studentesche che hanno rilanciato la sua storia, e manifestato davanti al comune di Bari.

Gli studenti indipendenti della facoltà di lingue straniere, dove Megane, originaria del Camerun, studia intermediazione culturale, hanno scritto sulla loro pagina Facebook: “A te Megane vogliano dire grazie perché hai avuto il coraggio di dire basta, di denunciare e tornare a vivere, a te carnefice vogliamo ricordare che l'amore non rompe le costole e non lascia lividi sulla faccia. L'amore non può e non deve uccidere".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali