FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Arezzo, minacciavano e picchiavano gli anziani di una casa di riposo: 7 arresti

Sei donne e un uomo. Le telecamere installate dai Carabinieri li hanno ripresi mentre spintonavano e insultavano gli ospiti della struttura

Picchiavano, spintonavano e insultavano gli anziani. Sono sette le persone arrestate dai Carabinieri a Castel San Niccolò, in provincia di Arezzo. Lavoravano nella casa di riposo del paese e le telecamere le hanno riprese mentre maltrattavano gli ospiti della struttura. Il giudice per le indagini preliminari ha deciso per loro il divieto dell'esercizio della professione sanitaria.

Parte tutto da una soffiataE’ stato un operatore stanco di vedere i colleghi comportarsi in quel modo con gli anziani, quasi tutti non autosufficienti, ad avvertire i carabinieri. Negli stessi giorni, i parenti di uno degli ospiti della casa di riposo hanno segnalato dei lividi comparsi sul suo corpo, per i quali non trovavano spiegazione. Così sono partite le indagini, a fine 2017. Vengono installate delle telecamere nella struttura e riprendono tutto. Gli insulti agli anziani quando vengono cambiati, gli spintoni sul letto, le parolacce, le urla, le percosse. Il rumore di uno schiaffo si sente persino dai video.

L'arrestoLe manette sono scattate il 18 aprile. Sei donne e un uomo, di età compresa fra i 40 e i 60 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri di Bibbiena. Il giudice per le indagini preliminari ha deciso per il momento il divieto dell'esercizio della professione sanitaria, come misura interdittiva.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali