FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Ancona, nonno stalker: la Cassazione dice "no" alle visite ai nipoti

Lʼuomo continuerà a non poter vedere i bambini perché la sua presenza costituisce un "turbamento per la loro serenità"

Ancona, nonno stalker: la Cassazione dice "no" alle visite ai nipoti

Conosceva orari e posti frequentati dai nipoti, li seguiva, si appostava con l'auto e li guardava da lontano. Il nonno "stalker" di Ancona, dopo che il tribunale aveva negato l'adozione di misure per vedere i bambini della figlia, due maschi e una femmina, aveva fatto ricorso alla Cassazione. La decisione presa dagli ermellini, però, non lascia spazio a dubbi: l'uomo continuerà a non vedere i nipotini, perché la sua presenza costituisce un "turbamento per la loro serenità".

La vicenda ha inizio nel 2016, quando i tre bambini accusano il nonno di "violenze non ben specificate".

Dalla denuncia parte un processo che si conclude con l'assoluzione dell'uomo, che però inizia a seguire i tre minori e a spiarli da lontano.

Da qui il divieto da parte dei genitori di vederli, provvedimento rafforzato dal tribunale di Ancona che stabilisce la "negazione dell'adozione di misure per consentirgli di incontrare i bambini".

Una decisione inaccettabile per il nonno, che chiede alla Cassazione di rivedere quanto stabilito dai giudici.

La Suprema Corte non gli dà, però, ragione. Se è vero, infatti, che i nonni hanno l'indiscutibile diritto di "mantenere rapporti significativi con i nipoti" - come stabilito dalla riforma del diritto di famiglia del 2013 - è vero anche che il giudice non è tenuto a garantire tale diritto nel caso in cui la frequentazione dei nonni con i nipoti finisce per turbare la serenità degli stessi bambini.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali