FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Alessandria, mangia wurstel e muore: ancora un caso di meningite

Il Ministero della salute, l'Asl, e i carabinieri del Nas stanno approfondendo il caso. La vittima era un uomo di 80 anni: avrebbe assunto l'alimento crudo e sarebbe deceduto per un'infezione da Listeria

oms wurstel
agenzia

Un uomo mangia dei wurstel crudi di pollo, si sente male.

Subito il ricovero in ospedale ma dopo 4 giorni muore: meningite da Listeria monocytogenes. È successo ad Alessandria lo scorso 29 settembre da quanto apprende Repubblica. Ora bisogna capire se si tratta dello stesso ceppo, l'St 155, che ha causato il decesso di altre tre persone tra il dicembre del 2021 e il giugno 2022 in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna. Questo potrebbe essere il quarto caso. Ma i dubbi sono pochi.

Il ministero della Salute, la direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, l'Asl, i carabinieri del Nas e la procura di Alessandria stanno lavorando al caso. 

Il paziente, 80enne, viene trasportato d'urgenza all'ospedale Civile Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo il 25 settembre. Ha la meningite da Listeria monocytogenes. Il suo quadro clinico, complice l'età, precipita: quattro giorni dopo l'ingresso al pronto soccorso muore.

Le indagini. Immediatamente viene mobilitata la macchina del ministero. Si ripercorrono con i parenti le settimane precedenti. In effetti risulta che l'uomo ha comprato dei würstel di una grande azienda alimentare che, tra i suoi fornitori, ha anche la ditta che ha commercializzato i prodotti contaminati fino al 12 settembre. L'80enne, come hanno spiegato anche i parenti, era solito mangiare würstel crudi. 

 

Il batterio Listeria monocytogenes. La malattia è dovuta alla contaminazione di alcuni cibi da parte del batterio Listeria monocytogenes. La sorveglianza del ceppo del batterio listeria (ST 155) è iniziata nel 2020 a seguito di una serie di casi che si sono verificati in molte regioni e che sono stati identificati perché i pazienti avevano chiesto assistenza medica. Solo una parte di questi ha richiesto il ricovero.

 

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali