FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

18 anni fa la tragedia di Linate. Parla Pasquale Padovano: "Sono io la 119ma vittima di quella strage"

A Tgcom24 il ricordo dellʼunico sopravvissuto allo schianto dellʼ8 ottobre 2001: "Quellʼinferno si poteva evitare e per noi vittime nessuno ha pagato"

Milano, aeroporto di Linate, sono le 08:10 del mattino di una giornata densa di nebbia. Un volo della Scandinavian è lanciato a 270 chilometri orari e si appresta al decollo. All'improvviso, l'inferno.  L'MD-87 centra in pieno un piccolo aereo da turismo che aveva invaso la pista, schiantandosi poi contro il toboga dello smistamento bagagli e prendendo fuoco. E' una strage.

Muoiono tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio e anche quattro addetti ai bagagli che si trovavano nell'edificio. C'è un unico sopravvissuto, il quinto operaio, Pasquale Padovano. Si trasforma in una torcia umana ma miracolosamente si salva. Oggi Pasquale ha 66 anni, ha subito oltre cento interventi chirurgici e porterà addosso per sempre addosso i segni indelebili di quella tragedia.

 

pasquale padovano, unico sopravvissuto, incidente aereo, linate, 8 ottobre 2001, prima e dopo

 

Un giornale svedese gli ha dedicato la copertina e un'intera pagina, perché la sua testimonianza e l'immagine del suo corpo martoriato diventino il simbolo di uno degli incidenti aerei più gravi mai accaduti. "Anche se sono ancora vivo - denuncia il sopravvissuto di Linate - mi considero la 119ma vittima di una tragedia che si poteva evitare. E per la quale nessuno ha pagato". Ecco il suo drammatico racconto di quell'8 ottobre di 18 anni fa, in esclusiva, a Tgcom24.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali