FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Olimpiadi 2026, M5s torinese ancora diviso sulla candidatura

"Volete le Olimpiadi e un ulteriore aumento delle tariffe per la Ztl, lʼallargamento delle strisce blu, il taglio ai servizi educativi, le tariffe mensa più alte dʼItalia, i tagli sul sociale?", si chiede uno dei consiglieri dissidenti

Olimpiadi 2026, M5s torinese ancora diviso sulla candidatura

Torino non invierà mercoledì la lettera con la manifestazione di interesse per le Olimpiadi invernali del 2026. I consiglieri M5s contrari, che già avevano fatto saltare il Consiglio comunale, martedì sera hanno disertato la riunione della maggioranza. "Il nostro obiettivo è il bilancio - ha scritto su Facebook Marina Pollicino, una dei quattro contrari ai Giochi - ma le Olimpiadi esulano completamente dalla rilevanza concretissima del bilancio".

"Finora ho tenuto un profilo sorvegliato, sperando che le azioni concrete fossero più chiare di mille parole, ma adesso dico veramente basta", ha sottolineato Pollicino osservando che "la domanda vera che si dovrebbe porre ai torinesi, e non solo a loro, è volete le Olimpiadi e un ulteriore aumento delle tariffe per la Ztl, l'allargamento delle strisce blu, il taglio ai servizi educativi, le tariffe mensa più alte d'Italia, i tagli sul sociale?".

La consigliera ha ricordato che "la nostra sindaca ha ripetutamente e giustamente evidenziato come l'azione di governo del Movimento 5 Stelle sia improntato al senso di responsabilità condivisa. E' perfettamente vero, ma ora la questione è diversa, la città di Torino ha contratto cospicui debiti pluriennali a cui dovrà far fronte sulla lunga durata. Vogliamo aggiungere, se bene ci va con Olimpiadi sostenibili, un altro miliarducolo, una robetta da nulla?", è la sua domanda. " Cambia qualcosa se non sarà Torino a dover far fronte ai costi ma la Regione o lo Stato?".

Grillo: "Facciamo le cose a modo nostro" - Sulla questione è intervenuto anche Beppe Grillo. "Capisco i vostri dubbi, è giusta la preoccupazione di alcuni, ma dobbiamo dimostrare la possibilità di fare le cose a modo nostro", ha scritto Grillo in una lettera, riportata dal quotidiano La Repubblica, a Viviana Ferrero, uno dei quattro consiglieri comunali dissidenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali