FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Inchiesta sui rifiuti in Campania, tra gli indagati anche "Rory" Oliviero

Nel 2016 lʼex presidente del consiglio comunale di Ercolano era già finito sotto i riflettori di Striscia la Notizia

È caos in Campania dopo l’inchiesta "Bloody money" di Fanpage sulle presunte tangenti per gli appalti dello smaltimento rifiuti. Tra i protagonisti c’è l’ex presidente del consiglio comunale di Ercolano, Mario Oliviero, conosciuto come "Rory", che appare come mediatore tra il presidente del Cda di SMA Campania, Biagio Iacolare e l’ex boss di Camorra, Nunzio Perrella. Lo stesso Oliviero era già finito al centro di un servizio di Striscia la Notizia nel 2016 in cui prometteva posti di lavori all’ospedale del Mare a Napoli in cambio di 10mila euro. Il tg satirico rimanda in onda proprio quel servizio di Luca Abete in cui all’epoca Oliviero provava a giustificarsi: "È stato un episodio isolato che riguarda un fatto specifico". A distanza di due anni sembra però che l'episodio fosse tutt'altro che isolato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali