FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Prova costume: più leggera con la Dieta GIFT

Gradualità, individualità, flessibilità e tono: ecco a cosa deve il suo nome il metodo che insegna a stimolare il metabolismo senza contare le calorie

Vuoi dimagrire, ma contare le calorie ti mette ansia? Smetti di farlo, non è necessario! Ideata da Attilio Speciani e Luca Speciani, la dieta GIFT desidera recuperare un approccio alimentare differente. L'obiettivo è eliminare la massa grassa stimolando il metabolismo e imparare un nuovo stile di vita.  Scopri come iniziare la dieta GIFT e conquistare una forma al top.

Il menu tipo della Dieta GIFT: dalla colazione agli snack

QUESTIONE DI METABOLISMO – I tre concetti cardine su cui si basa la dieta GIFT riguardano l'attivazione metabolica, la calma insulinica e la qualità dei nutrienti assunti dall'organismo. Un metabolismo pigro può comportare sintomi di stanchezza, difficoltà a eliminare le tossine e a bruciare le calorie. Le restrizioni alimentari? Come spiegano gli autori, rischiano di rallentare il ritmo metabolico e possono avere conseguenze sia a livello fisico, sia psicologico.

CONTI LE CALORIE? – L'abitudine al conteggio delle calorie non solo può essere vissuta con stress, ma è in grado di influenzare negativamente il nostro stato emozionale. Coltivare questo tipo di rapporto con il cibo rischia di aumentare la tendenza al controllo e danneggiare l'ascolto autentico dei propri bisogni, il contatto con il corpo.

INIZIA ADESSO – Impara a scegliere cibi ricchi di proprietà benefiche e appaganti per la vista. No a grassi idrogenati, ingredienti eccessivamente raffinati o ricchi di antibiotici, conservanti, aromatizzanti, coloranti. Farina bianca, zucchero e pasta bianca sono considerati cibi ad alto indice glicemico. Sostituisci le solite preparazioni con ingredienti a base di fibre, cereali integrali, frutta e verdura: il vantaggio è un maggiore senso di sazietà per tutto il giorno.

L'ORA GIUSTA – Prima di addentare la prima cosa che trovi, fermati e pensa: è davvero fame oppure si tratta di eating emozionale? Ascolta le tue sensazioni. Distribuisci i pasti in modo corretto. Come suggerisce un vecchio detto, l'ideale è iniziare la giornata con una colazione da re, perché appena svegli abbiamo bisogno di energie. Piatti nutrienti e facilmente digeribili per pranzo, invece per cena punta su piatti leggeri e… mastica lentamente!

MENU TIPO – Colazione con una tazza di latte con caffè, due fette biscottate con miele oppure yogurt, cereali e frutta oppure tè verde, muesli o due fette di bresaola per chi preferisce il salato. Pranzo? Sì al piatto di pasta integrale con un sugo semplice al pomodoro, verdura alla griglia, insalata di pesce e macedonia senza zucchero. Per cena porta in tavola insalate calde e fredde di legumi, zuppa, creme di verdura, pesce cotto al cartoccio, vegetali grigliati o al vapore. Frullato o una banana, ricca di potassio, sono lo spuntino perfetto per metà mattina o pomeriggio.

SCEGLI IL TUO SPORT – Via libera all'acqua, che idrata, depura e disintossica. Scoprire allergie o eventuali intolleranze può aiutarti a scegliere i cibi più adatti al tuo metabolismo e migliorare l'alimentazione quotidiana. Lo stile di vita incide: esci di casa, vai a correre, impara uno sport. Essere attivi ha effetti positivi sui processi metabolici, stimola le endorfine e aumenta l'energia, a livello fisico e psicologico.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali