FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marche, affresco del ʼ500 abbandonato per anni tra le macerie del terremoto: "Nessuno ha mai fatto niente"

Dalla notte della scossa che ha fatto tremare il centro Italia, lʼopera dʼarte della chiesa di Arquata del Tronto è stata dimenticata tra terra e pietre

"L'affresco è abbandonato tra le macerie dal 24 agosto 2016, la notte del terremoto che ha devastato il Centro Italia. Da allora, l'opera è stata dimenticata tra la terra e le pietre e rischia di andare perduta per sempre, perché in tutti questi anni non c'è mai stato un intervento statale per recuperarla", ha dichiarato a Tgcom24 Dario Nanni, presidente dell'ordine degli Architetti di Ascoli Piceno. Si tratta di un affresco appartenente alla Chiesa di San Silvestro ad Arquata del Tronto, nelle Marche, risalente al 1511 e di Scuola Umbra.

Marche, lʼaffresco del ʼ500 di San Silvestro abbandonato tra le macerie del terremoto: "Nessuno ha mai fatto niente"

L'inerzia burocratica -  "Se un'opera d'arte è danneggiata, la sovrintendenza dei Beni culturali deve per legge portare a termine una prima fase d'intervento, ossia quella emergenziale che mette subito in salvo il bene. Il secondo passo consiste nel restauro. In questa chiesa non è nemmeno iniziata la prima fase di emergenza, eppure il progetto per farlo c'è ed è stato approvato. È impensabile che in tutti questi anni non siano mai riusciti a mettere in salvo un affresco del '500 di Scuola Umbra che è ancora tra le macerie del terremoto. Il problema alla base, però, non è solo la mancanza di finanziamenti ma anche la quotidiana negligenza delle autorità e l'inerzia burocratica", ha aggiunto Nanni a Tgcom24

"L'affresco rischia di andare perduto per sempre" - "La popolazione è indignata perché sono stati spesi moltissimi fondi per recuperare case, chiese e persino stalle, ma non per salvare un'opera culturale come questa. L'affresco rischia di andare perduto per sempre", ha concluso il presidente dell'ordine degli Architetti di Ascoli Piceno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali