FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezia, a Bibione la prima spiaggia in Italia smoke-free

Lungo il bagnasciuga sarà vietato fumare. Il sindaco: "Diamo l’opportunità ai turisti di respirare l’aria pulita del mare"

A Bibione, sul lungomare veneziano, sarà proibito fumare a partire dall’estate prossima. Sarà la prima spiaggia italiana completamente smoke-free. Ma la decisione non arriva all’improvviso: è dal 2014 che la località balneare lancia progetti per testare la possibilità di rendere il lido vietato alle sigarette.

Le prime iniziative contro il fumo sono state messe in atto nel 2011, quando venne posto il divieto di fumare lungo la battigia. L’idea si è poi ampliata tre anni fa con il progetto "Respira il mare"."Più che un divieto - chiarisce il sindaco di San Michele al Tagliamento-Bibione, Pasqualino Codognotto, - ci interessa dare a chi frequenta le nostre spiagge l’opportunità di respirare l’aria pulita del mare senza dover tollerare sostanze inquinanti pericolose per la salute”. 
 
Lungo tutti gli otto chilometri di bagnasciuga saranno, quindi, bandite le sigarette ma i fumatori potranno comunque usufruire di aree attrezzate appositamente per loro, realizzate con il legno proveniente dalle foreste alpine del Nordest, colpite dall’alluvione dello scorso ottobre. 
 
Le nuove regole sono state accolte con entusiasmo da bagnini e operatori della zona, convinti che questo divieto tutelerà sempre più le spiagge di Bibione, già una delle mete italiane più frequentate dai turisti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali