FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Belluno, rischio crollo per la chiesa: il vescovo silenzia il campanile

L'edificio sacro è inagibile ormai da 80 giorni, ovvero da quando l'ultimo importante cedimento di terreno è arrivato a scoprire le fondamenta dell'edificio

Il rischio di crollo ormai è così elevato che per limitare il più possibile qualsiasi tipo di "sollecitazione" il vescovo di Belluno-Feltre, Renato Marangoni, ha deciso di fermare le campane della chiesa di San Martino vescovo. L'edificio, in bilico su uno strapiombo sulla gola del Boite, è ora sotto "esame": sono infatti iniziate le rilevazioni elettriche e sismiche sull'ultimo spuntone di montagna a cui è aggrappata la chiesa. 

Solo l'intervento condotto dall'Università di Parma e dall'Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale di Trieste, potrà dire se e come sarà possibile un ancoraggio dell'edificio settecentesco alla roccia. Nel frattempo però, dopo 300 anni di attività, il campanile è stato silenziato. La chiesa intanto  è chiusa da 80 giorni, ovvero da quando, l'ultimo importante cedimento di terreno è arrivato a scoprire le fondamenta dell'edificio.

 

La Soprintendenza per le belle arti e la Diocesi di Belluno-Feltre hanno cominciato il trasferimento delle suppellettili e delle opere, fra cui una pala di Francesco da Milano, mentre le Autortià monitorano i movimenti della frana che minaccia anche la strada sottostante e alcune case.

 

Nonostante la situazione limite, la sindaca di Valle di Cadore, Marianna Hofer, si dice ottimista: "Ho buone sensazioni - ha racconato infatti a Il Gazzettino -  perché vedo che c'è collaborazione da parte di tutti. Certo, monsignor Marangoni ha dovuto chiedere che non vengano più suonate le campane, per evitare vibrazioni e interferenze durante i rilievi. Ma sentiamo il vescovo tanto vicino: spesso al sabato e alla domenica è lui a celebrare le messe nella sala del cinema e i fedeli sono molto più numerosi".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali