FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Treviso, "smartphone, abiti e arredamento acquistati con la carta dell'amico morto": indagato un 40enne

Le indagini dopo la denuncia dei familiari del defunto. Rischia fino a 5 anni di carcere

Treviso, "smartphone, abiti e arredamento acquistati con la carta dell'amico morto": indagato un 40enne - foto 1
dal-web

Un 40enne di Treviso è indagato perché avrebbe approfittato della morte di un amico per fare shopping online con la sua carta di credito.

L'uomo, dopo la denuncia degli eredi del defunto, è finito sotto la lente della Guardia di finanza per il reato di indebito utilizzo di strumenti di pagamento. La somma spesa ammonterebbe a 4mila euro. Il 40enne avrebbe acquistato un iPhone, articoli di abbigliamento e una poltrona.

L'uomo era un conoscente del titolare della carta, un 75enne medico in pensione. Avrebbe utilizzato la carta di credito di cui non era titolare fino a quando non è stata bloccata dalla banca, dopo la notizia della morte del proprio cliente. Le indagini sono nate da una querela presentata dai parenti dell'anziano deceduto che avevano notato movimenti bancari anomali. Acquisti online che - come riporta la Tribuna di Treviso - sarebbero stati eseguiti dopo il decesso del medico. In un primo momento avevano ipotizzato lo smarrimento e la clonazione della carta.

 


Ma il loro sospetto non era certo che un conoscente avesse approfittato della morte dell'anziano per rubare i dati della sua carta di credito e utilizzarla; pensavano che, come accade più comunemente, la carta fosse stata clonata o persa. L'indagato è stato però rintracciato poiché aveva lasciato i propri dati - dal numero di telefono, alla casella di posta elettronica e l'indirizzo di consegna - sul sito in cui aveva effettuato gli acquisti. L'indagato, in caso di rinvio a giudizio, rischia una pena da uno a cinque anni di reclusione e una multa da 310 a 1.550 euro.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali