FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Siena, custode 63enne ucciso a coltellate, una minorenne confessa: "Ha tentato di stuprarmi"

Il cadavere, completamente nudo, è stato trovato in uno degli appartamenti dati in dotazione agli operai allʼinterno della struttura

Un 63enne è stato ucciso con diverse coltellate alla schiena all'interno di una fornace di laterizi a Castelnuovo Scalo, nel Senese. L'uomo, di origine marocchina, custode della struttura, abitava in uno degli alloggi in dotazione agli operai dove è stato trovato il cadavere, completamente nudo. Poche ore dopo i carabinieri hanno fermato una minorenne che ha confessato il delitto, spiegando che l'uomo l'aveva aggredita con l'intento di stuprarla.

La ragazza, che abita con i genitori nello stesso stabile del custode, è stata portata in caserma e interrogata nel corso della notte, ma il suo racconto non ha convinto gli investigatori. Alla fine, messa sotto pressione, la ragazza ha confessato ammettendo di essere stata lei ad accoltellare il 63enne, spiegando però di averlo fatto per difendersi da un'aggressione sessuale. Accompagnata in una Casa di prima accoglienza della provincia di Firenze, nei suoi confronti la Procura per i minorenni di Firenze ha emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto per omicidio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali