FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pisa, tenta di uccidere il figlio di 8 anni e si suicida: aveva rapito il bambino

Il piccolo è salvo: il padre lo aveva prelevato fuori dalla scuola, in provincia di Napoli, con lʼimpegno di riconsegnarlo alla madre. In una lettera lʼuomo confessa di non accettare lʼaffido del figlio alla madre

Pisa, tenta di uccidere il figlio di 8 anni e si suicida: aveva rapito il bambino

Aveva rapito suo figlio il 43enne che ha tentato di uccidere se stesso e il bambino di otto anni con il gas di una bombola in auto. Il piccolo si è salvato, l'uomo è stato trovato dai carabinieri senza vita nella sua macchina, non lontano da Volterra (Pisa). L'uomo aveva pianificato tutto: sabato aveva prelevato il figlio fuori dalla scuola, in provincia di Napoli, con l'impegno di riconsegnarlo alla madre in serata. Ma non si è più visto.

Il bimbo quando l'auto era già satura di gas, sarebbe riuscito ad aprire la portiera e ad allontanarsi.

I carabinieri hanno ricostruito i fatti sulla base di una lettera, in cui il suicida spiegava le ragioni del gesto, e rinvenuta all'interno della vettura. La madre del piccolo, non vedendolo tornare, sabato sera aveva denunciato il rapimento del minore a un commissariato della provincia napoletana.

Non accettava l'affido del figlio alla madre - Nella lettera l'uomo confessa di non aver accettato che il figlio dopo la separazione dalla moglie avvenuta nel 2012, fosse stato affidato in via esclusiva alla madre. Dopo aver preso il bambino a scuola, ha fatto ritorno in Toscana e ha vagato in auto per tutta la notte per poi fermarsi in mattinata a Montecatini Val di Cecina. Qui ha parcheggiato in piazza XXV aprile, non distante dal centro del paese, e ha aperto la bombola del gas che si era procurato per saturare l'abitacolo e togliere la vita a se stesso e al figlio.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali