FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Firenze, esaurito un farmaco antitumorale: si cerca allʼestero | A rischio 25 pazienti

Come spiegato dal governatore della Toscana, Enrico Rossi, lʼospedale di Careggi ha terminato le scorte di mitomichina

Firenze, esaurito un farmaco antitumorale: si cerca all'estero | A rischio 25 pazienti

Esaurite le scorte di mitomichina, un farmaco che tratta il tumore alla vescica, la Regione Toscana sta cercando di farlo arrivare dall'estero. Lo ha fatto sapere il governatore della Toscana, Enrico Rossi, in una conferenza stampa, spiegando che è rimasto a secco l'ospedale fiorentino di Careggi. Dopo l'allarme sulla carenza del farmaco, si era reso noto che 25 malati sarebbero rimasti senza trattamento.

"Abbiamo rapporti con una struttura del Servizio sanitario nazionale che potrebbe aiutarci - ha detto il governatore Enrico Rossi - e verificheremo in giornata, altrimenti il direttore dell'Aou partirà in auto una volta individuato il posto dove viene dato il farmaco, andiamo, lo compriamo e lo riportiamo in Italia".

Secondo quanto comunicato da Rossi, in una conferenza stampa con l'assessore alla salute Stefania Saccardi e il direttore dell'Aou di Careggi Rocco Damone, "l'autorizzazione a comprare il farmaco all'estero era stata chiesta all'Aifa, poi ritardi burocratici hanno portato a questa situazione". Identica richiesta e' stata avanzata anche dall'ospedale pisano di Cisanello. La mitomicina fa parte dell'elenco di farmaci carenti stilato dall'Agenzia italiana del farmaco.

"Non ci possono essere interruzioni di somministrazioni di farmaci che riguardano una malattia cosi grave", ha detto ancora Rossi, precisando che "lo Stato deve intervenire, garantire che i farmaci essenziali si trovino", e "se c'è qualcuno che specula deve essere individuato e penalmente perseguito".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali