FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Smartphone venduti online a un euro, "Striscia" smaschera la truffa

Lʼannuncio che circola in Rete riguarda apparecchi di ultima generazione, ma è solo un imbroglio. Basta leggere con attenzione il contratto e si scopre...

Continua la battaglia di Striscia la Notizia contro "gli affari d’oro" su internet che poi si rivelano grosse truffe ai danni degli acquirenti. Tra queste c’è quella che riguarda l’acquisto di smartphone di ultima generazione al costo irrisorio di un solo euro. A svelare la truffa è Moreno Morello che assieme a un suo complice prova a comprare un iPhone 8 sul web per il prezzo di un caffè. Prima di procedere all’acquisto, l’inviato del tg satirico studia con attenzione le condizioni del contratto che una volta firmato obbliga l’acquirente ad accettare "che nessun accordo è stato stipulato", a non avere "diritti sul servizio fino a quando il fornitore non abbia accettato" e che quest’ultimo possa "modificare l’accordo in qualsiasi momento".

Non è tutto, perché nell’accordo in questione non c’è alcun riferimento alla vendita di un iPhone bensì alla partecipazione a una "lotteria" il cui premio andrà a un solo vincitore. E per quanto riguarda i costi non si tratta di un solo euro, come pubblicizzato, ma di 49,99 euro al mese da addebitare a tutti coloro che non cancellano l’account entro una settimana dalla sottoscrizione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali