FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Trapani, coppia di giovani uccisa a coltellate: i cadaveri sulle scale del condominio dove i due abitavano

Sui corpi trovati segni di lotta, lʼuomo aveva precedenti per droga

Trapani, coppia di giovani uccisa a coltellate: i cadaveri sulle scale del condominio dove i due abitavano

I cadaveri di una coppia di giovani, il 30enne Angelo Cannavò e la 29enne Rita Decina, sono stati trovati sulle scale di un condominio a Mazara del Vallo, nel Trapanese, dove i due abitavano. I corpi sono stati scoperti dalla polizia: lei in una pozza di sangue nel ballatoio del piano ammezzato, lui con la gola tagliata al piano terra. Sui cadaveri segni di colluttazione, oltre che ferite evidenti da arma da taglio.

Vivevano in una situazione di estrema precarietà - L'ipotesi investigativa è che i due abbiano cercato di contrastare l'aggressore o gli aggressori. La scientifica si è subito messa al lavoro per rilevare eventuale tracce ematiche o di altra natura all'interno dell'appartamento della coppia. Marito e moglie vivevamo al terzo piano della palazzina popolare, in una situazione di disagio economico e di estrema precarietà. Gli investigatori stanno ascoltando parenti, amici e conoscenti per ricostruire il contesto familiare e sociale.

L'uomo aveva precedenti per droga - Angelo Cannavò aveva piccoli precedenti per droga, aspetto sul quale si stanno concentrando le indagini della polizia, anche se non sono escluse altre piste. La coppia negli ultimi giorni aveva ospitato il fratellastro di otto anni della donna. Il bambino, figlio della madre naturale della vittima, al momento del delitto non era con i coniugi in quanto si trovava per il pranzo al Boccone del povero, la mensa cui si rivolgono gli indigenti di Mazara del Vallo. E' stato un condomino a scoprirne i corpi e a telefonare al 118. Sul posto anche il sostituto procuratore di turno di Marsala, che sta coordinando l'inchiesta.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali