FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nel Cara di Mineo (chiuso) sono rimasti 117 cani. Lʼappello di Salvini: "Adottateli"

Il ministro dellʼInterno chiede aiuto per gli ultimi "ospiti" rimasti dentro la struttura di accoglienza che il 31 agosto dovrà essere lasciata totalmente libera

Nel Cara di Mineo (chiuso) sono rimasti 117 cani. L'appello di Salvini: "Adottateli"

"Amici, abbiamo bisogno di voi". Inizia così l'appello lanciato sui social da Matteo Salvini. Il ministro dell'Interno raccoglie l'appello del sindaco di Mineo, Giuseppe Mistretta, e chiede aiuto affinché vengano adottati 117 cani rimasti dentro al Cara, la struttura di accoglienza già sgomberata e che il 31 agosto dovrà essere totalmente libera. Ed entro quella data i cani dovranno avere dei nuovo padroni, altrimenti finiranno in un canile.

Salvini: "Se qualcuno apre le porte di casa sua..." - Matteo Salvini ha lanciato la richiesta di aiuto per gli animali tramite un video: "Siamo in contatto col sindaco. Mineo è un piccolo comune di 5 mila abitanti ed evidentemente non può far fronte alla situazione e per questo abbiamo bisogno di voi, per contributi, affidi e adozioni. Mi piacerebbe che qualcuno possa prendere a cuore uno dei cani di Mineo con un contributo economico o, meglio, aprendo le porte di casa sua", ha detto.

Gli unici "ospiti" - All'interno della strutturta catanese, infatti, sgomberata da diversi giorni dalla presenza dei migranti, sono rimasti soltanto questi 117 cani: “Adottateli, servo uno sforzo collettivo per dare una sistemazione a loro”, ha detto il sindaco di Mineo, Giuseppe Mistretta. "Non è un problema da poco", ha spiegato il sindaco pensando al fatto che il 31 agosto la struttura dovrà essere liberata e gli animale, entro quella data dovranno avere trovato una sistemazione. Se così non fosse, servirebbero al Comune di Mineo circa 150mila euro per pagare un rifugio privato. "Figuratevi che significa per le casse di un piccolo ente come il nostro che non riesce a chiudere il bilancio e non riesce a pagare gli scuolabus”, ha concluso il primo cittadino.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali