FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La Regione Sicilia non paga, la villa del Gattopardo costretta a chiudere per 50 centesimi

La Fondazione che gestisce la casa museo non riesce a far fronte alle spese di gestione e non ha ancora ricevuto i soldi dovuti da Palazzo dʼOrléans: serve un riconteggio della somma

A Villa Piccolo, splendida residenza a Capo d'Orlando, sulla costa tirrenica a metà strada tra Palermo e Messina, è nato il romanzo "Il Gattopardo". Giuseppe Tomasi di Lampedusa la scelse per la sua posizione di fronte al mare, con vista proprio sull'Isola di Salina di cui il protagonista Fabrizio è il principe. Adesso questa dimora che ospita anche un'importante casa museo ha annunciato la chiusura. La Fondazione che la gestisce ha fatto sapere di non riuscire più a far fronte ai debiti. Non sono ancora arrivati i soldi dovuti dalla Regione Siciliana dopo l'organizzazione di una mostra in comune, nel 2015. Da Palermo hanno fatto sapere, che la voglia di pagare c'è ma i conti non tornano per 50 centesimi e bisogna quindi aspettare il riconteggio.

"La Fondazione Piccolo - ha spiegato al "Fatto quotidiano" il presidente dell'ente, Giuseppe Benedetto - non ha ottenuto quanto dovuto dalla Regione Siciliana per poter proseguire il nostro impegno di gestione della Villa, in forza di una convenzione regolarmente sottoscritta tra le parti".

La regione Sicilia non paga, la villa del Gattopardo costretta a chiudere per 50 centesimi

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali