FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Etna, sisma di magnitudo 4.8 nel Catanese: crolli e feriti

La scossa più forte è stata registrata alle 3:18: la zona di Zafferana Etnea la più colpita

Etna, sisma di magnitudo 4.8 nel Catanese: crolli e feriti

Paura in Sicilia dove nella notte, alle 3.19, il Catanese è stato colpito da un forte sisma di magnitudo 4.8 con epicentro tra Viagrande e Trecastagni. Si tratta della scossa più violenta da quando è cominciata, il 24 dicembre, l'eruzione dell'Etna. I comuni nei quali si sono registrati i danni maggiori sono Fleri, una frazione di Zafferana Etnea e Santa Venerina. Ventotto i feriti, tutti lievi. Diversi i danni segnalati, in corso le verifiche.

  • 26 dic

    Seicento gli sfollati, saranno ospitati in alberghi

    Sono 600 gli sfollati per il terremoto: il dato emerge dalle richieste presentate alla Regione Siciliana che ha redatto un convenzione con Federalberghi per poterli ospitare in strutture turistiche. Altre persone che, pur non vivendo in case dichiarate inagibili, hanno paura a rientrare a casa saranno ospitate in palazzetti dello sport dove potranno trascorrere la notte.

  • 26 dic

    Riaperto il casello di Acireale sull'A18

    Dopo le verifiche è stato riaperto al traffico il casello di Acireale, sull'autostrada Messina-Catania. Il tratto dell'A18 era stato chiuso subito dopo il sisma nel Catanese.

  • 26 dic

    La giunta regionale chiederà lo stato d'emergenza

    La giunta regionale siciliana si riunirà giovedì pomeriggio per dichiarare lo stato di calamità, chiedendo al governo la dichiarazione dello stato di emergenza. Lo ha deciso il presidente Nello Musumeci.

  • 26 dic

    Nuova scossa, magnitudo 2.8

    Una nuova scossa è stata registrata dall'Ingv alle 17.22. Il sisma, di magnitudo 2.8,ha avuto epicentro a 1 chilometro a nord di Milo, a una profondità di 6 chilometri.

  • 26 dic

    I maggiori terremoti in Sicilia nel XX secolo - GRAFICA

    I maggiori terremoti in Sicilia nel XX secolo

  • 26 dic

    M5s: vicini ai siciliani

    "In queste ore la nostra solidarietà va ai feriti e ai tutti i cittadini colpiti dal terremoto che, questa notte, ha provocato crolli e criticità nella provincia di Catania. La priorità, ora, è quella di assicurare un tetto per la notte a coloro che hanno perso la propria abitazione o non possono rientrare in casa". Così, in una nota, i portavoce siciliani del MoVimento 5 Stelle.

  • 26 dic

    Salvini: "Con Catania contatto costante"

    "Dalle prime ore di questa mattina sono in costante contatto con i Vigili del Fuoco a Catania". Lo precisato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, dopo le polemiche sul suo selfie. "Ci sono 150 unita' operative al lavoro - ha proseguito Salvini- per fortuna non ci sono morti. Ma i soprallugohi continuano per monitorare la situazione".

  • 26 dic

    L'epicentro del sisma - GRAFICA

    Terremoto nel Catanese, lʼepicentro del sisma

  • 26 dic

    Il ministero dei Beni culturali in contatto con i tecnici

    "Il ministro per i Beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, è in costante contatto con i tecnici del Mibac che partecipano al Comitato operativo della Protezione Civile, riunito dalle prime ore di questa mattina a Roma, e che seguono la situazione in relazione al sisma che ha colpito la zona di Catania". Lo spiega una nota del ministero.

  • 26 dic

    Solidarietà del Palermo calcio alla popolazione

    Superando la storica rivalità sportiva, con un tweet e un post su Facebook la squadra di calcio del Palermo ha espresso la propria vicinanza alle zone etnee colpite nelle ultime ore dal terremoto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali