FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Arrestato per estorsione Fabrizio La Gaipa, candidato M5s in Sicilia

Lʼimprenditore, accusato di estorsione a due dipendenti, è stato sospeso dal movimento in via cautelare

fabrizio la gaipa m5s
facebook

Fabrizio La Gaipa, uno dei candidati della lista M5s alle regionali siciliane, è stato arrestato dalla squadra mobile di Agrigento con l'accusa di estorsione.

Imprenditore nel settore alberghiero, giornalista, si è presentato nel collegio di

Agrigento

. L'accusa contestata a

La Gaipa

, ora ai domiciliari, riguarda una presunta estorsione a due dipendenti dell'imprenditore che sarebbero stati costretti a firmare false buste paga.


Sospeso dal movimento

- Il collegio dei probiviri ha disposto "la sua sospensione in via cautelare, visti gli articoli 4 e 5 del regolamento del Movimento 5 stelle", hanno detto gli stessi propbiviri Nunzio Catalfo, Riccardo Fraccaro e Paola Carinelli.

Con Fabrizio La Gaipa, 42 anni, risulta indagato nella stessa inchiesta condotta dalla Procura di Agrigento anche il fratello Salvatore per il quale i magistrati hanno disposto il divieto di dimora in città.

Primo dei non eletti ad Agrigento

- L'imprenditore gestisce un albergo sul litorale agrigentino di San Leone. Era l'unico candidato del capoluogo nel collegio di Agrigento per le elezioni regionali ed era giunto terzo con 4357 voti, risultando il primo dei non eletti. Alla sua campagna elettorale avevano partecipato anche il vice presidente della Camera Luigi Di Maio, il parlamentare Alessandro Di Battista e il candidato a governatore in Sicilia Giancarlo Cancelleri.

Sui social network, La Gaipa aveva promosso la sua campagna elettorale attraverso numerosi video in cui si scagliava contro la mala politica e la mala amministrazione.

M5s su Facebook: "Non è un nostro rappresentante"

- Sulla pagina Facebook del M5s spunta però un post in cui si dice che "l'arresto è un fatto molto grave, ma non essendo stato eletto La Gaipa non è un rappresentante del Movimento. Durante il periodo della campagna elettorale e fino a ieri nulla risultava a suo carico". E ancora: "La segnalazione ricevuta sul suo conto prima delle elezioni non ha trovato riscontro nei documenti prodotti e forniti su nostra richiesta. La Gaipa non è un portavoce e quindi non rappresenta il Movimento".