FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nuoro, tabaccaio assassinato mentre si recava in negozio

Fragata è un nome noto della criminalitaʼ isolana e non solo: era stato arrestato nel 2008 e condannato in via definitiva nel 2012 per la tentata rapina al supermercato Pam di Perugia

Omicidio ad Arzana, in Ogliastra, la vittima è Pietro Roberto Fragata di 46 anni, assassinato questa mattina a fucilate dentro la sua auto in via Marco Polo mentre stava andando ad aprire la sua tabaccheria. Il fatto è avvenuto alle 7:30. L'uomo, un pregiudicato, era uscito da poco dal carcere. Cinque i colpi, esplosi da un fucile calibro 12, che hanno crivellato il parabrezza anteriore e il finestrino laterale in direzione dell'autista.

Nuoro, tabaccaio ucciso a fucilate in strada

L'uomo dopo essere stato colpito ha sbandato andando a finire con l'auto dentro un cespuglio. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Lanusei, guidato dal cap. Claudio Paparella, e i militari del Nucleo Investigativo del comando Provinciale di Nuoro, coordinato dal cap. Luigi Mereu.

Fragata è un nome noto della criminalità isolana e non solo: era stato arrestato nel 2008 e condannato in via definitiva nel 2012 per la tentata rapina al supermercato Pam di Perugia, il 21 aprile 2007, in cui, in seguito a un conflitto a fuoco, erano rimaste ferite due persone. L'uomo era stato condannato con la banda dei sardi, in Umbria, di cui faceva parte anche l'ex latitante Raffaele Arzu, condannato, tra l'altro, con Fragata per la stessa rapina.

Fragata, inoltre, era finito nel 2010 anche nell'inchiesta, coordinata dalla Procura di Perugia, sull'omicidio del carabiniere Donato Fezzuoglio, ucciso durante una rapina in banca il 30 gennaio 2006 a Umbertide. Fra le quattro ordinanze cautelari emesse allora, oltre a Arzu, considerato dagli inquirenti il capo della banda, anche Pietro Roberto Fragata.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali