FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Iglesias, non accetta la separazione: 46enne uccide la moglie a coltellate

La 30enne è stata colpita da numerosi fendenti. Inutili i soccorsi. Lʼuomo non ha nemmeno tentato la fuga

Iglesias, non accetta la separazione: 46enne uccide la moglie a coltellate

Una donna di 32 anni è stata accoltellata dal marito 46enne in un'abitazione a Iglesias. La giovane, morta poco dopo l'arrivo in ospedale, è stata ferita con numerosi fendenti, di cui uno mortale alla gola, durante un litigio in casa legato alla gelosia e alla separazione avvenuta due mesi fa. Nonostante i soccorsi, intervenuti poco dopo, per la 32enne non c'è stato nulla da fare.

La lite finita nel sangue è iniziata intorno alle 20.30. Gianni Murru, 46 anni, si trovava in casa con le tre figlie: aveva trascorso la giornata con loro, e quindi aveva chiamato la moglie, con la quale non viveva più insieme da dicembre, per dirle di andare a prenderle. La donna, Federica Madau, 32 enne originaria di San Gavino Monreale, che era tornata a vivere con i genitori, ha così raggiunto l'abitazione del marito, trovandolo sul portone di casa.

I due hanno iniziato a discutere, e l'uomo ha trascinato nell'ingresso della palazzina la moglie colpendola con alcune coltellate, una delle quali alla gola. Un passante, sentendo le urla, ha chiamato la polizia: poco dopo sono arrivati gli agenti che hanno bloccato Murru e cercato di salvare la 32enne, stesa sulle scale in una pozza di sangue, mentre le tre figlie si trovavano in casa. Sono arrivati anche i medici del 118 ma per Federica Madau non c'è stato nulla da fare. L'uomo, portato in commissariato, è stato arrestato con l'accusa di omicidio.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali