FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Rimini, 17enne stuprata: invece di aiutarla le amiche fanno un video e lo diffondono su Whatsapp

La ragazzina scopre quanto le è accaduto il giorno dopo ritrovandosi proprio sulla app di messaggistica il video della violenza: di quella sera infatti ricorda poco o niente

Invece di aiutarla hanno filmato, con il telefonino, l'amica mentre ubriaca veniva trascinata nel bagno della discoteca da un ragazzo e qui, nonostante fosse chiaramente inerme, subiva un rapporto sessuale. E' accaduto nel Riminese, protagonista una 17enne. Il video è stato poi inviato su WhatsApp. La magistratura è riuscita a bloccare la diffusione del filmato e ha aperto un fascicolo per violenza sessuale.

La ragazzina scopre quanto le era accaduto il giorno dopo ritrovandosi proprio su WhatsApp il video della violenza: di quella sera infatti ricorda poco o niente. Si rivolge alla madre che denuncia la cosa ai carabinieri: i militari stanno ancora cercando di ricostruire con esattezza quanto accaduto per poter individuare il presunto stupratore. La 17enne ha soli pochi flash: il bagno della discoteca e qualcuno che le grida "scappa". Il video aggiunge qualche particolare, tra cui quello delle risate che si sentono in sottofondo: a ridere sarebbero le amiche della giovane.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali