FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Emilia, marito e moglie si separano: battaglia legale per lʼaffidamento del cane

Come per il figlio, anche il quattro zampe è al centro delle liti in tribunale

Reggio Emilia, marito e moglie si separano: battaglia legale per l'affidamento del cane

A Reggio Emilia un cane è finito al centro di una battaglia legale per l'affidamento. Marito e moglie, infatti, hanno deciso di separarsi e, come spesso accade con un figlio, il quattro zampe è conteso sia da mamma che da papà. Davanti al giudice, infatti, lei rivendica: "All’anagrafe l’ho registrato io". Mentre lui ribatte: "Sì ma io me ne sono preso cura".

A chi punta il dito a tutti coloro che antropomorfizzano cani o gatti ecco un fatto destinato a far discutere. Due ex coniugi di Reggio Emilia, lui 38enne e lei di 31 anni, entrambi impiegati e residenti in provincia, hanno deciso di procedere con la separazione giudiziale consensuale.

Ciò che accende gli animi in tribunale è la questione Fido. A chi sarà affidato il dolce cagnolino, fedele compagno della loro vita coniugale?

I due, non avendo avuto figli, si sono affezionati al quattro zampe come un bambino e sono decisi a lottare per l'affidamento. Sarà il giudice, quindi, a stabilire le condizioni, come si fa di solito con i figli: chi dovrà staccare l'assegno di mantenimento, chi dovrà occuparsi delle cure quotidiane, chi avrà i week end e chi le vacanze.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali