FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Violenze sessuali sulle 3 nipotine: arrestato 71enne nel Brindisino

A far scattare le indagini erano state le confidenze, alla maestre, delle due bambine più piccole: le molestie sarebbero iniziate sulla bimba più grande già nel 2009

Violenze sessuali sulle 3 nipotine: arrestato 71enne nel Brindisino

Ripetuti abusi sessuali sulle tre nipotine, una di nemmeno 14 anni e le altre due minori di 10 anni: con questa accusa un 71enne di Fasano, nel Brindisino, è stato arrestato dai carabinieri su richiesta della Procura. A far scattare le indagini erano state le confidenze delle due bambine più piccole alle maestre: le violenze, secondo il racconto, sono iniziate sulla bimba più grande già nel 2009.

L'attività di indagine è scattata dopo le confidenze affidate dalle due bambine al personale docente dell'istituto scolastico che frequentano.

Grazie anche alla consulenza di uno psicologo, gli inquirenti hanno ricostruito il drammatico vissuto delle tre piccole vittime. Gli episodi di violenza, cominciati nel 2009 con la maggiore delle tre nipoti, si sono susseguiti sino all'aprile del 2019 e hanno avuto luogo quando le tre bambine venivano anche temporaneamente affidate alla vigilanza dei nonni. Divenute più grandicelle, a volte quando di notte rimanevano a dormire dai nonni chiudevano la camera da letto a chiave per paura di essere insidiate.

Dagli accertamenti è comunque emerso che i presunti episodi sono avvenuti con atti subdoli e repentini, compiuti improvvisamente allo scopo di sorprendere le minori e quando non vi erano altre persone presenti. Le presunte violenze subite dalle minori sono stati da queste descritte con drammatica lucidità, sono proseguite nel corso degli anni e sono incompatibili con semplici manifestazioni di affetto di un nonno nei confronti delle nipoti. La presunta ripetizione nel corso degli anni delle gravi condotte delittuose, ha dimostrato l'incapacità dell'indagato di contenere gli impulsi sessuali e ha rivelato un concreto pericolo di reiterazione.

Il 71enne è finito così agli arresti domiciliari, con la prescrizione di non comunicare in qualsiasi modo, neanche per via telefonica, con persone diverse da quelle che con lui convivono o che lo assistono.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali