FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lʼappello della moglie del domatore ucciso da una tigre: "Non sopprimetela"

"Il felino non ha colpe. Ettore ha sbagliato un movimento e, con una zampata, lʼanimale gli ha reciso la giugulare", racconta la donna che era lì al momento della tragedia, avvenuta in un circo nel Barese

"E' mio marito che ha sbagliato un movimento. Il felino è un predatore, è stato un fulmine, con una zampata Ettore è crollato in un secondo perdendo la vita con la giugulare recisa. Non è stato sbranato". Così Loredana Vulcanelli racconta come il marito, il domatore di un circo Orfei, è morto durante un addestramento a Triggiano, nel Barese. La donna chiede poi che l'animale che ha ucciso Ettore Weber non venga abbattuto.

Bari, domatore di un circo Orfei ucciso dalle tigri

"Ogni sera - racconta a Il Giorno la donna che era presente al momento della tragedia - allineiamo le tigri e facciamo un'esibizione privata tra di noi, per avere un contatto costante con gli animali. C'è un protocollo: mio marito prepara la carne dalla cintura e la dà quando le tigri fanno l'evoluzione. I felini escono dal carro e li posizioniamo nel tunnel vicino alla gabbia. Mio marito entra nella gabbia: io e lui abbiamo un'intesa di 40 anni, con gli occhi ci capiamo. Qualsiasi allarme ce lo comunichiamo in un istante".

"La prima tigre è salita sullo sgabello, mio marito è indietreggiato mentre io facevo venire la seconda tigre. Lui ha fatto 3 passi in più rispetto al solito e, girandosi, è finito sotto alla tigre", ricorda. "Gli altri felini non lo hanno aggredito. Sono tornate impaurite dentro il tunnel. La tigre che l'ha colpito, Sultan, è rimasta sopra mio marito, come a vegliarlo, come se si fosse resa conta dell'errore", aggiunge.

Quella sera Ettore Weber non era convinto di fare l'esibizione. "Pochi minuti prima - ricorda la vedova - mi ha anche detto: 'Loredana, proviamo o no?'. Io gli ho chiesto: 'Hai preparato tutto? Non so, il tempo mi sembra strano'. E' come se avessimo avuto un segnale, quella sera era un caldo allucinante". Loredana non vuole che la tigre venga soppressa: "Se io mi avvicino a uno strapiombo per farmi un selfie, non è colpa del burrone se muoio. Le tigri le abbiamo cresciute col biberon nella roulotte".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali