FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Torino, condominio contro coppia gay: uno degli inquilini condannato ad un anno

La coppia per le continue angherie aveva dovuto vendere casa e lasciare lo stabile

E' stato condannato ad un anno di reclusione, con la condizionale, il 63enne accusato di stalking per aver perseguitato con insulti e minacce una coppia gay che abitava nel suo stesso condominio a Torino. L'accusa aveva chiesto otto mesi di carcere per l'imputato, il quale ha dichiarato: "Sono un capro espiatorio. Non ho fatto nulla se non difendere la mia famiglia". La coppia era stata costretta a lasciare lo stabile.

Coppia gay cacciata da condominio a Torino

Luca Cavallo, avvocato dell'uomo condannato, preannuncia l'appello: "Il peso di questo processo è aumentato negli ultimi quindici giorni - sostiene -. Abbiamo più di un motivo per presentare appello". "Non accetterei neanche una condanna a dieci euro - riprende l'imputato -. Speriamo nell'appello". La sospensione condizionale della pena è subordinata al pagamento di una provvisionale di 5 mila euro per ciascuna delle due parti civili.

E' stata una vicenda molto complicata anche dal punto di vista processuale. L'unico alla fine andato alla sbarra è stato il condomino 63enne ma molti all'interno dello stabile o sono stati conniventi oppure hanno fatto finta di non vedere. La coppia omosessuale ha dovuto affrontare insulti strillati dai pianerottoli, scritte ingiuriose o svastiche sulle pareti dell'ascensore, rifiuti di ogni genere nella casella postale e atti vandalici alla loro auto. Alla fine la decisione di lasciare lo stabile non prima di avere presentato denuncia.

La coppia si è anche lasciata nel frattempo, dopo aver affrontato un duro anno dal punto di vista psicologico. La difesa dell'uomo ha parlato di un condominio molto litigioso soprattutto a causa di morosità. Il risultato è stato un processo finito sui giornali nazionali e un fuggi fuggi generale. Dall'amministratore che aveva tentato di mediare, per poi passare a molti altri condomini. I cartelli vendesi fuori dallo stabile non si contano più.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali