FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pensionato ucciso nel Biellese, il vicino di casa confessa il delitto

Ha raccontato di aver colpito la vittima, di 90 anni, con una spranga

Dino Baglioni, il 90enne di Pralungo, nel Biellese, trovato morto la scorsa settimana nella sua abitazione con il cranio fracassato, è stato ucciso da un vicino di casa. Lorenzo Osella, 34 anni, è stato arrestato mercoledì sera e avrebbe già confessato il delitto, raccontando di avere usato una spranga. L'omicidio sarebbe stato compiuto perché Baglioni aveva sorpreso Osella mentre stava rubando in casa sua.

Erano stati i vigili del fuoco, su richiesta del vicesindaco che aveva notato l'assenza della vittima da qualche giorno al bar dove si recava regolarmente, a trovarlo senza vita il 6 ottobre. Baglioni non aveva parenti a Pralungo, dove viveva da solo.

Novantenne ucciso con una spranga nel Biellese, arrestato il vicino

Il pensionato era stato trovato nel letto dove sarebbe stato portato dopo l'aggressione, per simulare una morte naturale. Ma a insospettire gli agenti è stata una macchia di sangue sul pavimento. Dall'autopsia è poi risultato che la testa della vittima presentava fratture in più punti.

La polizia scientifica ha posto sotto sequestro la casa in cui è avvenuto il delitto e il pian terreno di quella a fianco, dove vive Osella, titolare di un'impresa individuale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali