FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, Le Iene intervistano un giovane capo "paranza"

Il minorenne si racconta a Giulio Golia: "Siamo come i vampiri"

"Se muoio o vado in galera almeno posso dire di aver fatto la bella vita. Tu l’hai fatta?". È questa la risposta che un giovane capo paranza napoletano dà all’inviato delle Iene, Giulio Golia, che gli chiede il perché abbia scelto la vita criminale. Il ragazzo, ancora minorenne, parla a volto coperto e spiega i meccanismi che ruotano dietro alle baby gang di Napoli. "Ho iniziato a undici anni, a 15 avevo già ragazzi più piccoli alle mie dipendenze. Molte volte sono le persone 'per bene', quelli facoltosi, i professionisti, a commissionarci un lavoro. Ci chiedono di picchiare o spaventare qualcuno per 4-5 mila euro", racconta il giovane.

Una vita in branco: "Siamo come i vampiri, usciamo di notte. Attacchiamo in gruppo perché per mangiare una giraffa ci vogliono venti leoni". Una logica apparentemente semplice che ruota attorno al guadagno facile, al "rispetto" e "alla bella vita": "Perché devo sudare quando guadagno 1500 euro a settimana, cinque volte più di un cristiano normale?".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali