FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Cronaca >
  • Motta Visconti, lo sfogo della nonna: "Non perdonerò mai mio genero"

Motta Visconti, lo sfogo della nonna: "Non perdonerò mai mio genero"

A sette mesi da quella notte in cui Carlo Lissi uccise moglie e figli, parla sua suocera ai microfoni di Mattino Cinque : "E' un diavolo"

- Era la notte tra il 14 e il 15 giugno 2014. Carlo Lissi, 32 anni, impiegato, dopo aver fatto l'amore con la moglie, va in cucina, prende un coltello e la uccide. Poi sale al piano superiore della villetta di via Ungaretti e ammazza anche i suoi bambini, Giulia di 5 anni e Gabriele di un anno e mezzo. Sette mesi dopo dal delitto di Motta Visconti parla nonna Giuseppina ai microfoni di Mattino Cinque: "Non lo perdonerò mai. Ha distrutto la mia famiglia, sembrava un bravo papà". Chiude gli occhi la signora Redaelli sopraffatta dal dolore e ripercorre quelle drammatiche ore prima che le fossero massacrati la figlia e i nipoti in quel paese di 10 mila abitanti tra Milano e Pavia. "E' un diavolo - dice con rancore - è un mostro".

TAG:
Motta visconti
Nonna
Mattino 5