FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Monza, uccise la madre perché cantava: per il tribunale è "incapace di intendere e volere"

Il 24enne Davide Garzia potrebbe essere trasferito in una struttura psichiatrica. Aveva aggredito Fabiola Colnaghi con calci e pugni lo scorso 21 aprile ad Aicurzio

Fabiola Colnaghi monza brianza aicurzio 
Instagram

Davide Garzia è stato dichiarato "totalmente incapace di intendere e volere al momento dei fatti": a stabilirlo è la perizia psichiatrica disposta dal tribunale di Monza.

Il 24enne, lo scorso 21 aprile, aveva ucciso la madre, Fabiola Colnaghi, 58 anni, nella loro abitazione di Aicurzio (Monza) con calci e pugni "perché cantava". All'epoca dei fatti il giovane aveva dichiarato di essere stato colto da un raptus. La revoca della misura detentiva a fronte di un collocamento in una struttura psichiatrica e il possibile proscioglimento saranno oggetto della prossima udienza.

La perizia - Il professore Marco Lagazzi è stato incaricato dal Gip di Monza di relazionare sulle condizioni psichiche del giovane che, quel pomeriggio di aprile, aggredì sua madre con calci e pugni "perché cantava", per poi tagliarle i capelli e cospargerla di candeggina.

 

Davide Garzia, disoccupato e incensurato, era in cura per una sindrome depressiva. Al pm raccontò: "Ero depresso, nervoso, ci pensavo da tempo. Poi, vedendo l'allegria di mia madre tranquilla che canticchiava, mi è partito il raptus".

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali