FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, blitz della polizia in Stazione Centrale: controlli a tappeto sui migranti

Decine di fermati. Presente anche il leader della Lega Nord Matteo Salvini

Controlli a tappeto sui migranti per contrastare l'illegalità: il blitz antidegrado è scattato oggi pomeriggio nella Stazione Centrale di Milano. Con una manovra che ha previsto la chiusura di tutti i cancelli che portano ai treni e di tutti gli ingressi della metropolitana, la polizia ha accerchiato e perquisito i profughi presenti nella zona. Alcuni di loro sono riusciti a scappare, altri sono stati controllati dalle forze dell'ordine e poi portati via con dei pullman.

Sul posto è arrivato anche Matteo Salvini che, con il suo cellulare, ha effettuato una diretta Facebook, senza negarsi a selfie con simpatizzanti e fan. Non sono mancati momenti di tensione con il leader della Lega Nord: uno straniero gli avrebbe urlato "per i fascisti come te c'è solo Piazzale Loreto".

L'operazione, coordinata dal Commissariato Garibaldi-Venezia, è la prima di una lunga serie prevista per i prossimi mesi, su impulso del nuovo questore Marcello Cardona. Per controllare la situazione è stato impiegato anche un elicottero.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali