FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Maltempo, si contano i danni dei nubifragi: undici le vittime | Protezione civile: "Eʼ stata una tempesta perfetta"

Previsti miglioramenti in giornata, dopo i venti e le piogge che hanno flagellato lo Stivale. Mercoledì riaprono le scuole a Roma e Genova

Maltempo, si contano i danni dei nubifragi: undici le vittime | Protezione civile: "E' stata una tempesta perfetta"

Dopo i forti venti e i nubifragi che hanno colpito l'Italia, si contano i danni provocati dal maltempo in quasi tutte le Regioni. Il bilancio sale a 11 vittime: è stato trovato morto, infatti, il 61enne disperso a Falcade (Belluno) . Nella giornata di mercoledì è prevista la riapertura delle scuole a Roma e Genova anche se nella stessa giornata un'altra perturbazione raggiungerà il Paese. In Liguria è stato chiuso per mareggiata l'aeroporto di Genova: il governatore Giovanni Toti ha chiesto lo stato di emergenza per la Regione.

CLICCA E MANDA LA TUA FOTO OPPURE TWITTALA CON #TGCOM24FOTO

  • 30 ott

    Savona, terminal in fiamme: mille auto distrutte, molte Maserati

    Savona, terminal in fiamme: mille auto distrutte, molte Maserati

    Sono più di mille le automobili, in gran parte Maserati, coinvolte dall'incendio divampato nel terminal auto al porto di Savona a causa del maltempo. Lo rende noto l'assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti al termine di un sopralluogo. "L'incendio, scoppiato durante la mareggiata con onde alte oltre 7 metri che hanno causato un cortocircuito, ha provocato ingenti danni al terminal auto del porto commerciale di Savona, dove sono andate letteralmente in fumo oltre mille vetture".

    leggi tutto
  • 30 ott

    Maltempo, il primo bilancio delle vittime VIDEO

  • 30 ott

    Decretato lo stato d'emergenza in Friuli Venezia Giulia

    Il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, d'intesa con il governatore Massimiliano Fedriga, ha decretato lo stato di emergenza regionale per il maltempo.

  • 30 ott

    Savona, incendio al terminal auto del porto: mille auto distrutte

    Sono più di mille le automobili, in gran parte Maserati, coinvolte dall'incendio divampato la scorsa notte nel terminal auto al porto di Savona a causa del maltempo. Lo rende noto l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Andrea Benveduti, al termine di un sopralluogo. "L'incendio di questa notte, durante la mareggiata con onde alte oltre 7 metri che hanno causato un cortocircuito, ha provocato ingenti danni al terminal auto del porto commerciale di Savona, dove sono andate letteralmente in fumo oltre mille vetture" ha detto.

  • 30 ott

    Mercoledì allerta rossa su Veneto e Trentino-Alto Adige

    Il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse anche per òla giornata di mercoledì: è stata valutata, infatti, una "allerta rossa" su buona parte del Veneto e sulla provincia Autonoma di Trento; "allerta arancione", invece, su Liguria centrale e settore occidentale del Veneto; infine "allerta gialla" su Calabria, Sicilia, Umbria orientale, Abruzzo occidentale, sui bacini centrali e occidentali dell`Emilia-Romagna, sul Friuli Venezia Giulia, su Bolzano, Lombardia, ampi settori del Piemonte, sulla Valle d`Aosta e sui settori occidentali ed orientali della Liguria.

  • 30 ott

    Genova ancora in allerta ma le scuole riaprono

    Anche a Genova riaprono le scuole: il Comune, infatti, ha deciso il ritorno tra i banchi per la giornata di mercoledì nonostante in città rimanga l'allerta. Secondo i piani di protezione civile, con l'allerta arancione spetta ai sindaci decidere se chiudere o meno le scuole. La chiusura, infatti, è automatica solo con l'allerta rossa. "Saranno valutati alcuni casi particolari di istituti che si trovano all'interno di ville e o parchi con alberi pericolanti", ha spiegato il sindaco di Genova Marco Bucci durante un sopralluogo.

  • 30 ott

    Mercoledì riaprono le scuole a Roma

    Mercoledì 31 ottobre le scuole di Roma apriranno. Gli istituti della Capitale sono rimasti chiusi per due giorni consecutivi a causa dell'allerta maltempo. Per la giornata di martedì in particolare la mancata apertura è stata decisa per permettere la messa in sicurezza di alcuni istituti dopo che il forte vento aveva fatto registrare danni.

  • 30 ott

    Trovato morto l'uomo disperso a Falcade

    E' stato trovato morto nel torrente Biois, intorno alle ore 16.00, Ennio Piccoli, 61 anni, di Falcade (Belluno), disperso da alcune ore dopo che la sua auto era stata trovata abbandonata nei pressi del corso d'acqua. Si tratta dell'undicesima vittima accertata a causa del maltempo.

  • 30 ott

    Venezia, Basilica di San Marco danneggiata dall'acqua alta

    L'acqua della laguna ha allagato anche il corpo principale della Basilica di San Marco a Venezia bagnando qualche decina di metri quadri del millenario pavimento a mosaico in marmo di fronte all'altare della Madonna Nicopeia e inondando completamente il Battistero e la Cappella Zen. L'acqua ha raggiunto i 90 centimetri sopra il pavimento mosaicato del Nartece, bagnando i monumentali portoni in bronzo bizantini, le colonne, i marmi. Lo ha reso noto il Primo Procuratore di San Marco, Carlo Alberto Tesserin.

  • 30 ott

    Protezione civile: è stata una tempesta perfetta

    Dieci morti accertati, numerosi feriti soprattutto per gli effetti della caduta di alberi, 5.500 vigili del fuoco, 8.000 volontari e i soldati dell'Esercito in campo. Sono i numeri sul maltempo e sulle forze in campo forniti stamane a Mestre dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. "E' stata una tempesta perfett", ha osservato

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali