FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Macerata, urla "negre" a due ragazze e lancia loro un petardo. Poi se ne va facendo il saluto romano

Due giovani di italo-senegalesi sono state aggredite da un uomo la notte di San Silvestro: "In strada cʼerano altre persone, nessuno ci ha difese"

Macerata, urla "negre" a due ragazze e lancia loro un petardo. Poi se ne va facendo il saluto romano

La denuncia è apparsa il primo gennaio su Facebook: "Stanotte un tipo ci ha lanciato un petardo addosso urlandoci "negre", con tanto di saluto romano". Protagoniste dell'aggressione, due giovani di origine italo-senegalese che la sera di San Silvestro stavano camminando per il centro di Macerata. All'improvviso un uomo, in compagnia di una donna, le ha prese di mira insultandole con espressioni razziste.

La ragazze hanno raccontato che, al momento dell'aggressione, in strada erano presenti anche altre persone, ma che nessuno ha fatto qualcosa per difenderle. La madre di una delle due, arrabbiata per quando successo, si è sfogata sui social rivolgendosi direttamente all'aggressore: "Caro signore 50-60enne che stanotte hai buttato un petardo contro mia figlia e la sua amica chiamandole "negre" e facendo il saluto romano, sappi che sarai denunciato. Hai compiuto ben tre reati: razzismo, apologia di fascismo (non era in corso una commemorazione) e hai infranto il divieto del sindaco di usare botti. Punto. Una mamma arrabbiata!"

Nella città di Macerata, purtroppo, episodi di questo tipo non sono una novità. Il 3 febbraio dello scorso anno, Luca Traini, neofascista di Tolentino, dalla sua automobile aveva aperto il fuoco contro alcune persone di colore ferendone sei. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali